Menu

Frutta candita e uvetta

Scorzone di limoni di Sicilia, scorzone di arance Washington di Calabria, pesche, amarene d’Istria e Serbia, albicocche tonde di Costigliole Saluzzo... per ora, perché ogni anno andiamo a raccogliere e sceglierci nuovi frutti per fruttose creazioni! Tutti i frutti che usiamo non sono trattati con solfiti o conservanti di alcun tipo. Attraverso un controllo molto stretto della filiera la materia prima viene seguita con grande attenzione e poi lavorata con altrettanta cura. Il processo di canditura avviene a cielo aperto, senza pressioni meccaniche, ma semplicemente a pressione atmosferica. La canditura con il metodo in vasca a cielo aperto è un processo molto lungo, che richiede settimane, ma permette di mantenere bucce molto morbide e la forte carica aromatica dei frutti. Le operazioni di taglio e cubettatura sono rigorosamente effettuate dopo la canditura. Questo risulta particolarmente importante per le nostre arance e limoni canditi, che conservano così una scorza spessa ma morbida e ricca di preziosi oli essenziali dal profumo inconfondibile.

Last but not least, l’uvetta o uva passa. Opportunamente essiccata è una varietà d’uva di origine greca, turca o iraniana. L’uvetta australiana attualmente è una delle migliori che il mercato possa offrire, soprattutto per uso di pasticceria. Per noi è sicuramente la migliore. Ha un colore ambrato ed acini con una buccia molto sottile che ne aumenta la scioglievolezza e la capacità di conservarsi all’interno dell’impasto senza deteriorarsi. Le nostre uvette le selezioniamo ogni anno, poco prima di iniziare la produzione. Le scegliamo freschissime dalle raccolte di maggio, e le facciamo arrivare a noi senza nessun trattamento o additivo. Siamo stregati dal loro profumo incredibile e dal sapore dolcissimo dovuto all’elevata naturale concentrazione di zuccheri. Sono ottime nei nostri panettoni, ma così buone di natura, che alle volte, lo confessiamo, ci piace mangiarle così come sono.